«È un cattivo cuoco quello che non sa leccarsi le dita.» William Shakespeare

giovedì 18 ottobre 2012

Ti faccio un goulash così

Noooo... nel senso buono... anzi buonissimo! ^_^
L'altra sera arrivo a casa con una vsschetta di spezzatino di manzo e l'idea era di farlo in umido, alla classica maniera con carotine, patate e piselli. Poi presa da una voglia irresistibile di spezie la mia mano si è lasciata guidare sul vasetto della paprika... e goulash fu!
Apro il mio portatile sulla mensola della cucina e digito "goulash ricetta"... una marea di ricette, tutte abbastanza uguali.  Devo confessare che una versione molto particolare l'ho trovata, ma non avevo alcuni ingredienti e quindi l'ho messa tra i "da provare"
Allora cerco "goulash ungherese" e finisco qui ... non so se sia la vera ricetta tradizionale ungherese, ma mi convince più delle altre e quindi, ok, vada per questa, sempre con qualche piccola variazione!

goulash


INGREDIENTI: 

500 gr di spalla di manzo
300 gr di cipolle
400 gr patate
1 cucchiaio farina
1 pizzico di peperoncino
1 cucchiaio di paprika dolce
1 cucchiaio di cumino
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
50 gr strutto (io ho usato burro)
1/2 bicchiere di birra scura
odori (timo, rosmarino, maggiorana, 1 foglia alloro)
mezzo litro di brodo di carne
sale q.b.


PREPARAZIONE: 

Tagliare la carne a dadi e le cipolle a fette sottilissime. Infarinare la carne e scrollare la farina in eccesso. Far lessare le patate, spellarle e tenerle al caldo.
Far sciogliere lo strutto (o il burro) in una casseruola, rosolarvi la carne infarinata mescolando bene, aggiungere le cipolle e far rosolare anche queste. Sfumare con la birra.
Dopo 10 minuti unire la paprika, salare e mescolare bene di nuovo. Far cuocere per circa 20 minuti, mescolando spesso e aggiungendo quando è necesssario qualche cucchiaio di brodo.
Unire il concentrato di pomodoro diluito nel restante brodo, il peperoncino e gli odori. Cuocere a pentola coperta e a fuoco bassissimo per circa un'ora e mezza. Servire il goulasch caldissimo con le patate lesse.

[fonte ricetta Taccuini Storici]


Curiosità:
in ungherese Gulyás o, più precisamente, Gulyás-leves, letteralmente significa "zuppa del mandriano"



Con questa ricetta partecipo al contest di Ely dal titolo "Colora il tuo Autunno"
nella categoria "Arrivano i Saladini"
goulash

e al contest di Monica dal titolo "Le Maghe delle Spezie"



realizzato con il supporto di:

9 commenti:

  1. Si presenta molto bene! Deve essere molto buono,da provare sicuramente!
    Buona serata

    RispondiElimina
  2. Buonissimo questo goulash, anche io lo faccio ogni tanto...complimenti

    RispondiElimina
  3. Piatto coproso che soddisfa palato e animo. Ovvio che mi piace assai ;-)

    Bacio

    RispondiElimina
  4. ....davvero gustoso e invitante!!! Bravissima!! lo voglio anche io!!!!!!! ...^_^

    RispondiElimina
  5. ciao .... qui c'è una sorpresa per te http://incucinaconmemole.blogspot.it/2012/10/premio-cutie-pie.html

    RispondiElimina
  6. mi ha attirato il titolo del post...e ho trovatp un blog molto bello, ben curato, sicuramente passerò a trovarti spesso! per non parlare di questo superbo goulash!!!

    RispondiElimina
  7. Adoro il goulash!!Grazie per la ricetta e te la inserisco subito!!!
    A presto
    Monica

    RispondiElimina
  8. Che spettacolo!!!!! Un piatto unico confortante e gustoso... Grazie cara, ricetta inserita! Baci

    RispondiElimina
  9. Una sola cosa.
    Il "Gulyas" e in verita una zuppa.
    Il piatto che fuori Ungheria vendono come "Gulyas" e lo spezzatino....

    RispondiElimina

Se ti fa piacere lascia un commento e non dimenticare la tua firma ... così saprò con chi sto parlando ^_^